FRANE, CHIESTI 28 MLN PER PROVINCIA


Viviana Beccalossi, assessore regioanle al Territorio, Urbanistica e Difesa del Suolo, ha presentato al Governo le richieste della Regione Lombardia con l’indicazione delle opere prioritarie per la messa in sicurezza del territorio dal rischio idrogeologico fino al 2020. Si tratta 221 interventi, per un complessivo importo finanziario di circa 675 milioni di euro. Di questi progetti, 23 sono dedicati alla provincia di Brescia, per la quale l’Assessore ha chiesto circa 28 milioni di euro. Questo giovedì sono stati resi noti i risultati dello “Studio a scala di sottobacino idrografico dei torrenti di Franciacorta” che ha coinvolto la Regione Lombardia, la Provincia di Brescia e diversi Comuni del territorio. Uno studio che è servito a conoscere punto per punto le criticità del nodo idraulico di Brescia e della Franciacorta e, grazie alla collaborazione di tutti i partecipanti, è stato possibile condividere lo stato delle conoscenze sulle condizioni idrogeologiche di alcuni torrenti.
In provincia di Brescia, che per caratteristiche geografiche è una delle più esposte a simili rischi, negli scorsi anni sono state effettuate esperienze simili, con accordi sottoscritti in Valsabbia, Valcamonica e Valtrompia. Dopo l’incontro con la struttura di missione “Italia Sicura”, l’assessore, annunciando il piano complessivo delle opere per le quali verrà chiesto il finanziamento, ha ricordato che, per la provincia di Brescia, è stata dedicata particolare attenzione alla risoluzione delle problematiche nella zona montana, con diversi interventi in Valcamonica ad Artogne, Cimbergo e Paspardo, Gianico, Sonico.

dal giornale online: Più Valli TV – News
Leggi tutto: http://ift.tt/1uvSE30

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...