IL 2015 PER IL COMMERCIO, UN ANNO DIFFICILE

A Natale il settore che pi˘ conta sulla voglia della gente di spendere per non fare mancare i regali sotto l’albero e i piatti della tradizione sulle tavole, Ë quello del commercio. Il 2015 infatti Ë stato un anno caratterizzato dalla stagnazione dei consumi al dettaglio e questo ha portato ad un forte calo del fatturato per molte aziende. Secondo il bilancio tracciato dalla Fisascat Cisl, il settore del commercio in provincia di Brescia e in Valle Camonica, mostra due facce: da un lato come nel 2014, non si Ë arrestata l’emorragia di posti di lavoro, dall’altra parte Unione Camere segnala che rispetto all’anno scorso di sono persi meno posti di lavoro nella piccola e media distribuzione. La Fisascat Cisl denuncia un’assenza di politiche del Governo a sostegno dei redditi delle famiglie per incrementare la fiducia dei consumatori e il disinteresse delle istituzioni sulle condizioni di lavoro dei dipendenti del commercio, con orari di lavoro sempre pi˘ disarticolati e la difficolt‡ di conciliare tempi di vita e di lavoro. Per questo il sindacato Ë scettico sulla legge sulle aperture domenicali dei negozi, che deve ancora essere esaminata al Senato. Nonostante ciÚ i negozi continuano ad aprire e i centri commerciali fioriscono e si sperimenta anche sul nostro territorio la sperimentazione di aperture h24. Segnali positivi di ripresa si registrano nel settore del turismo.

 

dal giornale online: Più Valli TV – News
Leggi tutto: http://ift.tt/1YAEDGq

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...