ILVA, BRESCIA AREA TRA LE PIU’ COLPITE

Dopo Taranto la provincia di Brescia è una delle aree che ha il problema maggiore derivante dalla dichiarazione di insolvenza da parte di Ilva, per questo anche AIB in queste ore ha avviato una indagine sulle imprese bresciane associate per capire a quanto ammonta il credito accumulato fino al 21 dicembre, da quando ciò è stato dichiarato lo stato di amministrazione straordinaria. Il problema infatti dovrebbe essere unicamente legato al debito pregresso. Si parla di 800 milioni di euro che Ilva deve ai fornitori a livello nazionale; 20 milioni di euro per quando riguarda le prime stime di AIB sul territorio bresciano. AIB insieme a Confindustria nazionale che sta sollecitando Governo e commissari Ilva affinché venga trovata una soluzione al problema in tempi ragionevoli anche perché le imprese che rappresentano l’indotto bresciano di Ilva non possono aspettare a lungo: devono pagare i propri dipendenti e devono anche portare avanti le prestazioni, ma in questo momento sono al collasso e se dovessero essere costrette a chiudere, si avrebbe nella provincia una perdita di posti di lavoro insopportabile in questo momento.

dal giornale online: Più Valli TV – News
Leggi tutto: http://ift.tt/1AJIBPI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...