UN ALTRO ANNO CON PIUVALLITV’

Nei telegiornali locali così come un po’ in tutte le testate giornalistiche siano esse nazionali, di stampa o radiotelevisive, sono le notizie di cronaca quelle che richiamano il maggior numero di telespettatori e la conferma avviene dal sito internet della nostra emittente sono tra le notizie più cliccate del 2014, troviamo..
Non vogliamo ricostruire il 2014 però solo con le notizie negative. Perché questa televisione è stata con voi 365 giorni l’anno raccontandovi non solo i fatti di cronaca, ma anche e soprattutto il territorio dando voce alle persone, ai progetti, alle iniziative che nell’ultimo anno sono nate e si sono sviluppate nelle nostre valli. Iniziative che tornano magari annualmente ma che sono sempre diverse. Certo non vorremmo aprire la prima edizione del 2014 come l’anno scorso, con gli atti di guerriglia durante i festeggiamenti per il Capodanno di Borno e non vorremmo nemmeno più raccontare di vite spezzate sulle strade o di vittime della montagna, che insieme rappresentano quasi il 50% della cronaca da noi raccontata. Seguono le frane e le valanghe che minacciavano i centri abitati (ricordate la valanga di Lozio ripresa in diretta?), i furti e le rapine, e le inchieste per i delitti che hanno segnato le nostre province come quello di Yara Gambirasio, dalle prime piste fino a Bossetti attraverso la famiglia Guerinoni di Gorno; come il processo a Pasquale Iacovone che ha tenuto per tutto l’anno con il fiato sospeso Ono San Pietro; come le indagini per fare luce sulla morte di Eleonora Cantamessa di Trescore o sul delitto di Claudio Inversini ad Angolo, su quello dell’imprensitore Barcella a Clusone, avvenuti tutti nel 2013. Ha invece segnato la cronaca bergamasca l’omicidio a Cene nel marzo del 2014 di Madaline Palade con l’arresto di Isaia Schena o quello che ha riportato il nome del camuno Franco Mossoni sulle prime pagine dei quotidiani per l’omicidio di Federica Giacomini. Era il 24 aprile del 2014 invece quando si spezzò la croce del Papa di Cevo spezzando anche la vita di Marco Gusmini.  Tra le operazioni dei carabinieri che maggiormente hanno lasciato il segno, quella nel gennaio scorso ha portato alla luce un fenomeno preoccupante, l’uso di droga nelle scuole camune oppure l’inchiesta che ha portato all’arresto di Benvento Morandi ex sindaco di Valbondione. E poi il lavoro quotidiano dei vigili del fuoco, della polizia stradale, della protezione civile, delle forze dell’ordine in generale. Sul fronte politico e amministrativo il 2014 è stato l’anno della riforma delle province, delle elezioni amministrative e di quelle europee.  Tra le notizie più difficili da comunicare, la scomparssa dell’amico e collega Armando Piccinelli, dell’ex sindaco di Malegno Alesssandro Domenighini. Tra i traguardi da celebrare, i 10 anni di Piùvallitv.

dal giornale online: Più Valli TV – News
Leggi tutto: http://ift.tt/1vGlfnG

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...